mercoledì 22 aprile 2015

TRASH TOYS: Crystal Ball

Bentornati a Trash Toys, la rubrìca sui giochi più strani, assurdi e decisamente trash, che siano mai stati messi in commercio. Oggi però, sarà una puntata speciale, dedicata ad una icona degli anni 80/90, l'italianissimo:


Nato nel lontano 1947, dall'idea del chimico Claudio Pasini e del suo socio Colombo Carlo Alberto, il Crystal Ball -che all'epoca si chiamava "Le Bolle Fatate"- è una pasta gommosa che, una volta posta sull'estremità di una cannuccia, la si gonfia per formare palloncini colorati.


Ma qual'è lo scopo del gioco? Semplicemente divertirsi a gonfiare bolle colorate, magari attaccandole l'una con l'altra fino a formare una figura. Ed è davvero divertente? Incredibilmente sì. O almeno, io mi divertivo.


Per molto tempo, una sorta di leggenda metropolitana voleva il Crystal Ball altamente tossico, per via del forte odore di solvente che emana la pasta. L'azienda però, ha sempre dichiarato che il composto chimico del prodotto è assolutamente privo di benzene o sostanze simili, nonostante sul tubetto non sia riportato nessun componente del prodotto. Per sicurezza comunque, la cannuccia nella confezione ha una valvola di non ritorno per evitare che qualcuno di possa intossicare.


Divenuto un prodotto di culto solo nei tardi anni 80, il Crystal Ball è tutt'ora in vendita in alcuni negozi di giocattoli ma solo come fondo di magazzino, poiché da qualche anno la vendita del prodotto è solo tramite il negozio on-line dell'azienda, dopo che la stessa ha rischiato di chiudere per colpa non solo della crisi, ma di un disinteresse verso questa vera e propria icona. Per questo motivo, dopo una raccolta fondi con un progetto crowdfunding, la Pasini Laboratorio Chimico ha deciso di puntare tutto sulla vendita on-line. Ogni tanto, quando mi capita di trovarne un tubetto in un qualche negozio lo compro ancora, giusto così, per sniffare il salutare odore di vernice e tornare con la mente indietro nel tempo, a quando da piccolo la mangiavo nel tentativo di ruttare bolle colorate. Eh, bei tempi quelli delle lavande gastriche.


TRASH TOYS:

Food Fighters - Slime

9 commenti:

  1. Io l'ho avuto poche volte, ma era un cult indiscusso... non rompe niente e poi non macchia! XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoravo l'odore chimico di questo coso.

      Elimina
  2. Me lo ricordo...
    I miei non me lo comprarono mai, ma ricordo che molti miei amici li avevano.
    Erano davvero trashissimi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai avuto un'infanzia triste. Mi dispiace :(

      Elimina
  3. Ehm, lo dico?
    Avevo il vizio di mettermelo in bocca, e sono ancora vivo. :-p
    Menzione per l'indimenticabile pubblicità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stiamo sempre parlando del Crystal Ball, giusto? ;)

      Elimina
  4. Ti posso assicurare che era un cult anche nei 70. Solo che allora la pubblicità televisiva era 1/10 di quella odierna e molte tipologie di prodotti avevano scarsissimi passaggi (questo almeno fino alla fine di Carosello e alla riforma RAI del 76). Per esempio il "canale" tematico di allora per promuovere giocattoli e simili erano Topolino e gli altri fumetti, e su Topolino c'era la pubblicità di Crystal Ball. Sulla Rai si pubblicizzavano, chessò, liquori, automobili, elettrodomestici e prodotti per la casa. A mia memoria non ricordo di aver mai visto in TV, ad esempio, una pubblicità dei giocattoli Dinky Toys sebbene legati a serie televisive come UFO, eppure erano un cult, chi non li conosceva?
    Gli spot di Crystal Ball e altri prodotti "minori" cominciarono sulle Tivvì private (prima di Silvio si diceva "libere") regionali, insieme a quelle dei Micronauti, che si vedevano su TeleLiberaFirenze, per esempio.
    Tutto questo noiosissimo sproloquio, di cui ai fans di Uan importerà 'na bella mazza, solo per ricordare che allora i bambini avevano una visione del mondo leggermente diversa, o in altre parole, che vi fu un tempo in cui non esisteva canale 5. Il che mi aiuta a invidiare un po' meno i giovani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la lezione di "storia"; sapevo delle pubblicità su Topolino anche se sono troppo giovane e non mi sono goduto l'era del passaparola, quando i giocattoli li conoscevi perché il tuo amico ce li aveva, o perché il topo li pubblicizzava. Io sono nato nell'era della TV come mezzo di propaganda, dove venivo bombardato di pubblicità su giocattoli. Infatti la cantilena del Crystal Ball mi è rimasta impressa nella testa per tutto questo tempo.

      Elimina

No spam, no volgarità inutili, no anonimi. Grazie.