venerdì 25 settembre 2015

Venerdì coin-op XXXIII

Eccoci di nuovo qui, pronti per un altro appuntamento col Venerdì coin-op, la rubrica sui cabinati elettronici più famosi della storia. Oggi dovremo essere agili e scattanti, non dovremo perdere neppure un secondo se vogliamo evitare di venir schiacciati in:


Sviluppato nel 1981 da Konami e pubblicato per il mercato americano da SEGA, Frogger è un classico dei videogiochi arcade degli anni 80.


Lo scopo è semplice quanto immediato: bisogna far raggiungere ad un gruppo di rane la loro tana, ma per fare ciò, esse dovranno attraversare prima una strada trafficata, poi un fiume pieno di insidie.


Le rane saltano nelle quattro direzioni, potendo pure fermarsi e attendere il momento giusto per avanzare. Le corsie della strada sono cinque, con velocità e sensi di marcia diverse per ciascuna. Una volta superata questa fase e prima dell'inizo della seconda, si trova una striscia d'erba dove poter attendere incolumi il momento più adatto per iniziare ad attraversare il fiume. Una volta superato, saltando di tronco in tronco ed evitando coccodrilli, serpenti, tartarughe e l'acqua -perché a queste rane l'acqua non piace- si deve far entrare la propria rana in una delle cinque tane e ricominciare l'attraversata con la sucessiva, fino a salvarle tutte. Faccio senza dirvi che se una rana viene investita non la potrete più usarla. Per incentivare a far saltare le ranocchie il più velocemente possibile, alla base dello schermo c'è un timer che indica quanto tempo rimane prima del game over. Tra un balzo e l'altro si possono trovare dei bonus per aumentare il punteggio finale.


Il gioco non ha mai avuto un seguito ufficiale, anche se nel corso degli anni sono usciti molti rifacimenti e versioni alternative, sia originali che non. Compreso Frogger: The Great Quest per PS2 e PC, un'avventura platform con ambientazione fantasy, ma non voglio saperne altro.







9 commenti:

  1. Ohimè! Questo è in assoluto il PRIMO videogioco casalingo per me... (escludendo Pong, ma quella è preistoria delle console)
    Una cassetta intitolata "La Rana coraggiosa", che trovammo sotto l'albero insieme al Commodore 64, anno di grazia 1985-86.
    Snif!... Sul lato B della cassetta mi sembra di ricordare che c'era "La Taverna delle avventure"... il più irritante, meccanico, deprimente Adventure game della storia. Ma quanto mi manca...

    PS.: Com'è andata la visita al mercatino del giocattolo vintage?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai Facebook? Così ti faccio vedere quello che ho trovato, anche se solo uno è veramente vintage.

      Elimina
    2. Sorry, no Facebook...
      Io quella domenica lì "ebbi" una botta di culo... trovati a due lire tre vinili Popy-Mattel della serie "Godzilla's Gang" (1979) che cercavo da una vita e mezzo: Muruchi, Bemustar e King Joe:

      http://vignette2.wikia.nocookie.net/godzilla/images/2/28/GodzillasGang.jpg/revision/latest?cb=20130727002414

      Ora mi mancano solo Godzilla e Eleking! :)

      Elimina
    3. Io il "brontosauro" Dinobot G1 dei Transformers messo decentemente anche se non completo al 100%, che è anche l'unica cosa vintage tra la roba che ho preso, il resto sono lo Shield Liger degli Zoids in scatola di montaggio (moderno) e Guntank (sempre da montare in versione Master Grade, che io i Gundam li monto solo così). Avrei preso pure delle riviste della Nintendo degli anni 80 con le recensioni di gioconi epici, ma chiedeva troppo e non voleva fare sconti se prendevo tutti i numeri. Quindi sono rimasti lì.

      Elimina
  2. Su Frogger ho giocato solo sul NAME.
    Per il 2.... beh, non mi dispiaceva: ma doveva avere un altro nome, perchè quello non è Frogger XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fossi in te mi prenderei al volo il Frogger fantasy e ci farei una bella recensione per il tuo blog. ;)

      Elimina
  3. Non ci gioco dai tempi del Commodore 64, praticamente un'era fa. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Malissimo, una partita ogni tanto fa bene.

      Elimina

No spam, no volgarità inutili, no anonimi. Grazie.