lunedì 2 febbraio 2015

La TOP 10 dei miei supereroi MARVEL preferiti

Ho sempre preferito l'universo Marvel a quello DC; forse perché oltre a Batman nessun altro giustiziere mascherato di quelle parti ha mai attirato il mio interesse, o forse per il semplice motivo che seguo più volentieri La Casa delle Idee. O almeno, fino a qualche anno fa la seguivo più volentieri. Ma non è di questo che volevo parlarvi: oggi vi elencherò quali sono i miei 10 personaggi Marvel preferiti in assoluto. Giusto così, per sfizio personale.



10-Spider-Man
(1ª apparizione: Amazing Fantasy n.15, agosto 1962)
Testi: Stan Lee
Disegni: Steve Ditko 

Di lui ho sempre apprezzato la simpatia e il suo essere il compagno perfetto in ogni squadra di supereroi, mentre non ho mai sopportato la bicentenaria Zia May. Negli ultimi anni si è andato ad affievolire il mio interesse verso le sue storie, preferendone la versione Ultimate, ma per me il vero Spider-Man rimane sempre e comunque quello classico.


9-Ultimate Captain America
(1ª apparizione: Ultimates n.1, gennaio 2002)
Testi: Mark Millar
Disegni: Bryan Hitch

Perché proprio la versione Ultimate? Perché la saga della coppia Millar-Hitch è una delle più belle mai pubblicata in casa Marvel; un reboot in salsa moderna dei vecchi eroi, dove tutto era possibile e i colpi di scena ti tenevano col fiato sospeso. Perché questo Cap è il Cap definitivo, che incarna lo spirito del vero soldato fuori dal tempo, che invece si è perso nella sua controparte dell'universo classico. Poi quella famosa battuta sulla Francia è fenomenale.



 8-Nate Gray/X-Man
(1ª apparizione: X-Man n.1, marzo 1995)
Testi: Jeph Loeb
Disegni: Steve Skroce

Non so del perché mi piaccia così tanto questo personaggio, ma lo trovo molto interessante. Un Cable alternativo proveniente dall'Era di Apocalisse, in grado d'avere poteri immensi e che si reputa uno sciamano mutante. Figlio degli anni 90 che si è perso nei meandri della memoria dei lettori. Ho apprezzato molto la sua miniserie, trovata in una fumetteria sotto chili di polvere qualche anno fa: da quel momento sono partito alla ricerca di tutto quello che lo riguardava, compresa la miniserie contro Cable. E a proposito di quest'ultimo...


 7-Cable
(1ª apparizione: New Mutants n. 87, marzo 1990)
Testi: Louise Simonson
Disegni: Rob Liefeld

Nonostante sia figlio di quella nullità di Ciclope, Cable è l'incarnazione degli X-Men anni 90, l'età d'oro dei mutanti che ho conosciuto proprio con lui e la sua X-Force. Tamarro, sempre armato fino ai denti e proveniente dal futuro: un Terminator mutante con poteri psichici. Cosa volere di più?!?


6- Silver Surfer
(1ª apparizione: Fantastic Four n. 48, marzo 1966)
Testi: Stan Lee
Disegni: Jack Kirby

Iconico, misterioso e per me sinonimo di viaggiatore spaziale ideale. E poi volete mettere la figaggine di usare una tavola da surf per spostarsi in giro per l'universo?


5-Thor
(1ª apparizione: Journey into Mystery n. 83, agosto 1962)
Testi: Stan Lee
Disegni: Jack Kirby

E non sto parlando di quella biondina apparsa nei film Marvel, ma di quello in versione cartacea, quello che non ha paura di affrontare le orde di giganti di ghiaccio e che sa cosa vuol dire essere un dio. L'altro invece, meglio lasciarlo perdere, che passa più tempo dall'estetista che ad Asgard.


4-War Machine (Jim Rupert "Rhodey" Rhodes)
(1ª apparizione: Iron Man n 118, gennaio 1979)
Testi: David Michelinie 
Disegni: Bob Layton 

Contro la figaggine dell'armatura di Rhodey, quelle cromate e platinate di Tony appaiono come poco più che giocattoli.


3-Black Panther
(1ª apparizione: Fantastic Four n. 52, luglio 1966)
Testi: Stan Lee
Disegni: Jack Kirby

Carismatico ed enigmatico, una sorta di Bruce Wayne di colore. Adoro il suo costume.


2-Ghost Rider (Daniel "Danny" Ketch)
(1ª apparizione: Ghost Rider (vol. 3) n. 1, maggio 1990) 
Testi: Howard Mackie
Disegni: Javer Saltares

Il Ghost Rider definitivo, con la moto più bella che sia mai stata concepita per un personaggio dei fumetti americani e non solo.


 1-Daredevil
(1ª apparizione: Daredevil n.1, aprile 1964)
Testi: Stan Lee
Disegni: Bill Everett 

Protagonista di saghe bellissime: continuamente perseguitato da nemici mortali, sia che indossi i panni di Daredevil che quelli dell'avvocato Matt Murdock. Lui è il perfetto esempio di supereroe urbano impegnato 24 ore su 24, sia in tribunale che per le strade della città, a salvare gli innocenti. Per non parlare di tutta la f#*a che gli gira attorno...

3 commenti:

  1. Silver Surfer, Ghost Rider, L'Uomo Ragno anche per me. Ma poi anche Wolverine (magari in versione Nihei), anche Cable non scherza, il Punitore è il mio preferito ma non è un super, amo Dazzler in quanto tamarrata disco-musica dei '70^^

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Wolverine versione Nihei è semplicemente il protagonista di Blame! Ma con gli artigli. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, ahaha! Però spacca, dai^^
      SNIKT! :p

      Moz-

      Elimina

No spam, no volgarità inutili, no anonimi. Grazie.