giovedì 24 aprile 2014

Gargoyles, una serie epica

Gargoyles, da noi nota come "Gargoyles, il risveglio degli eroi", è una serie prodotta tra il '94 e il '97 dalla Disney, che si distingue per le tematiche cupe e mature.


La storia gira attorno a un gruppo di Gargoyles (creature che si trasformano in pietra di giorno e tornano normali di notte) che per colpa di una maledizione lanciatagli da un mago, sono costretti a rimanere di pietra fino a quando il loro castello non sarà arrivato oltre le nuvole. Ok, mi spiego meglio: nell'antica Scozia gli abitanti del castello di Wyvern, sono costantemente sotto attacco degli invasori vichinghi e solo l'intervento dei Gargoyles riesce a sventarne la conquista. Purtroppo tali creature non sono viste di buon occhio dagli abitanti del castello e il giorno in cui il capitano della guardia reale si rivelerà un traditore, lasciando che i vichinghi conquistino il castello, verranno ingiustamente creduti responsabili e maledetti dall'arcimago Magus.


Tale maledizione impedisce a loro di poter tornare di carne fino al giorno in cui il castello sarà salito oltre le nuvole. Come per dire, chi visse sperando morì...


Dopo mille anni, un ricco magnate americano entrerà in possesso del  Grimorum Arcanorum, il libro magico in cui è scritta la leggenda dei Gargoyles. Ovviamente come tutti i magnati pieni di soldi cosa farà? Semplice, compra il castello di Wyvern in Scozia e se lo fa spedire in America e ricostruire in cima al suo palazzo.

Poco megalomane.
Così facendo la maledizione si spezza e i Gargoyles ritornano in vita nel bel mezzo di Manhattan. Ma giusto un puntino incazzati per il trattamento subito.


Dopo varie peripezie, Golia il leader del gruppo, decide che ora saranno i protettori della città e lotteranno contro le forze del male.

Stringendo pure amicizia con Elisa Hudson, una poliziotta di New York.


Golia, il protagonista della serie e Dèmona la sua "ex", sono gli unici gargoyles con un nome, tutti gli altri si chiamano tra di loro fratello e sorella; sarà solamente dopo il loro risveglio a New York che decideranno di averne uno prendendo spunto dalle varie zone della città.

Dèmona la cattiva e Golia il pirla.
Hudson, il più vecchio e saggio.
Broadway, quello ciccio e simpatico.
Brooklyn, il mio preferito.
Lexington, il più giovane della cumpa.

Bronx, il cane da guardia.
La regia della serie è stata curata da Kazuo Terada e Saburo Hashimoto, mentre la storia è stata scritta da Michael Reaves e Eric Luke. Il character design dei personaggi è di Kazuyoshi Takeuchi e Kenichi Tsuchiya, gli sfondi sono invece stati realizzati da Hiroshi Ohno. Furono fatte tre serie ma solo le prime due sono state accolte benevolmente dal pubblico, mentre la terza è stata addirittura considerata non canonica e quindi non presa in considerazione ai fini della trama principale. Colpa di un cambio di produzione e l'esclusione dal progetto dei suoi ideatori originali. Brava Disney.

"Acciderbolina!"
Furono fatte diverse serie a fumetti, sia Disney che Marvel ma nessuna ebbe un grande successo.


Chi come il sottoscritto seguiva i cartoni alla TV, avrà sicuramente dei bei ricordi di esso, una trama molto seriosa e intrigante rispetto la media delle produzioni dell'epoca, lo hanno reso un cult con milioni di fun in tutto il mondo. E come dargli torto, ormai produzioni del genere le possiamo trovare solo in Giappone, ed infatti Gargoyles è stato diretto proprio da giapponesi. Una serie che vi consiglio di rivedervi al più presto, che anche dopo anni riesce ad incantare per la profondità e la maturità dei contenuti.  

1 commento:

  1. La Disney di quell'epoca osava.... Peccato, peccato che è finito tutto

    RispondiElimina

No spam, no volgarità inutili, no anonimi. Grazie.